Personale docente

Ester Marotta

Professore associato confermato

CHIM/06

Indirizzo: VIA F. MARZOLO, 1 - PADOVA . . .

Telefono: 0498271608

E-mail: ester.marotta@unipd.it

  • presso Dipartimento di Scienze Chimiche - Edificio 170, terzo piano.
    Qualsiasi giorno su appuntamento

Ester Marotta si è laureata in Chimica nel 2000 presso l'Università di Padova con il massimo dei voti e la lode. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Chimiche presso l'Università di Padova (2004), con una tesi riguardante lo studio di meccanismi di reazioni organiche con metodi di spettrometria di massa, per la quale ha ricevuto il premio “DSM-SCI 2004”, riconoscimento della divisione di spettrometria di massa della società chimica italiana per il miglior lavoro a carattere sperimentale nel campo della spettrometria di massa svolto da un giovane ricercatore. Nel corso degli studi di dottorato ha trascorso periodi all’estero, presso la Purdue University a Lafayette (IN, USA), dove ha svolto attività di ricerca in collaborazione con il Prof. R.G. Cooks e a Brema presso i laboratori di ricerca della Bruker Daltonics. Dal 2004 al 2005 ha svolto attività di ricerca presso l’Università di Padova in qualità di vincitrice di una borsa post-doc.
Nel 2006 è diventata Ricercatrice Universitaria di Chimica Organica e dal 2016 è Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze Chimiche dell'Università di Padova.

La principale attività di ricerca della prof.ssa Marotta riguarda lo studio di processi attivati da plasma freddo per applicazioni in campo ambientale, medico e agroalimentare. Esperta nella caratterizzazione chimica dei plasmi e nello studio dei meccanismi di reazione, si è occupata inizialmente della descrizione dei meccanismi di degradazione ossidativa di inquinanti organici volatili in plasmi in aria con particolare attenzione alle reazioni ioniche, studiate con tecniche di spettrometria di massa. Ora si occupa dello studio di meccanismi di degradazione ossidativa di inquinanti organici in acqua a contatto con plasmi generati in aria. Recentemente si è dedicata allo studio dell’attivazione tramite plasma del processo di dry reforming di metano e alla caratterizzazione chimica di sorgenti al plasma sviluppate per applicazioni in campo medico. Si sta occupando inoltre dello studio dell’applicazione del plasma per la conservazione di succhi di frutta.