Laurea Magistrale in Chimica

Caratteristiche e finalità 
Il corso forma laureati con una solida preparazione culturale nei principali settori di questa disciplina, preparazione adeguata per affrontare con competenza ed autonomia sia attività professionali che di ricerca accademica ed industriale. Dall'a. a. 2018/19 il percorso formativo prevede 2 curricula: Chimica e Chemistry che si differenziano, rispettivamente, per la possibilità di ottenere il solo titolo magistrale italiano, oppure, oltre al titolo italiano, anche il titolo di Master of Science in Chemistry da parte della Justus Liebeg University di Giessen, Germania. Al curriculum Chemistry potranno accedere ogni anno al massimo 5 studenti selezionati in base al merito.

Entrami i curricula comprendono un primo blocco di insegnamenti obbligatori nelle discipline chimiche fondamentali (chimica fisica, organica, inorganica, analitica) con l'obiettivo di completare la formazione di base acquisita con la laurea, e di introdurre le conoscenze specialistiche più avanzate. Successivamente lo studente sceglie uno specifico ambito di specializzazione selezionando, con la presentazione del piano di studi, specifici insegnamenti opzionali nell'ambito di una lista di corsi avanzati. In tal modo, senza il bisogno di curricula rigidamente strutturati, lo studente potrà seguire uno specifico percorso formativo costruito sulla base dei propri interessi culturali e professionali.

Il curriculum Chimica si completa con alcuni insegnamenti a scelta dello studente e con la prova finale nella forma di una tesi sperimentale da svolgersi presso l'università o aziende ed enti esterni.

Nel curriculum Chemistry lo studente frequenterà gli insegnamenti del 1° semestre del 2° anno presso l'Università partner e dovrà acquisire all'estero 30 cfu complessivi per ottenere il doppio titolo. Gli studi si completano con la prova finale nella forma di una tesi sperimentale che può essere svolta sia in Italia sia presso l'Università partner, prolungando di un semestre il soggiorno all'estero.

Ambiti occupazionali 
La laurea magistrale in Chimica consente di dedicarsi ad attività di ricerca, produzione e controllo in strutture pubbliche e private. I principali sbocchi occupazionali sono nell'industria (industria chimica, farmaceutica, alimentare, cosmetica, cartaria, conciaria, elettrochimica e manifatturiera in genere), nei laboratori di analisi, nei settori sanitario, dell'energia e della conservazione dei beni culturali. Le possibilità offerte dalla libera professione, inoltre, sono in espansione soprattutto nei settori riguardanti le attività di analisi, controllo e validazione, di salvaguardia dell'ambiente e della protezione civile. La laurea magistrale consente inoltre l'accesso, previo esame di ammissione, alla scuola di dottorato in Scienze molecolari.

Il Presidente del corso di laurea magistrale in Chimica è la Prof.ssa Camilla Ferrante (camilla.ferrante@unipd.it - tel. 049 827 5148)

La segreteria didattica si trova al 1° piano del Dipartimento di Scienze Chimiche (didattica.chimica@unipd.it - tel. 049 827 5197 - 5052 - 5753 - 5750)

La segreteria studenti si trova in via Lungargine del Piovego, 2/3                                     (scienze.studenti@unipd.it - tel. 049 827 6444)

Rappresentanti degli studenti: 

BAX  PIETRO
CHIANESE  GIULIA
COGNIGNI  LEONARDO
CRISANTI  FRANCESCO
DI  VIZIO  BIAGIO
MONACO  MARIO
SCOPANO  ANGELO
YAGHI  FATIMA
ZANETTI  LUCIA