Personale docente

Marco Zecca

Professore associato confermato

CHIM/03

Indirizzo: VIA F. MARZOLO, 1 - PADOVA . . .

Telefono: 0498275737

Fax: 0498275050, 0498275135

E-mail: marco.zecca@unipd.it

  • presso Ufficio del docente - Ottavo piano edificio 210 (ex-Interchimico)
    Ricevimento su appuntamento in giorno e orario da concordare previa richiesta.

Marco Zecca (MZ) è nato a Brescia nel 1962. Laureato in Chimica Industriale nel 1986 all'Università di Padova a pieni voti con lode e vincitore della Medaglia d'Oro “Silvio Bezzi” come miglior laureato in Chimica e Chimica Industriale, iniziò a lavorare presso il Dipartimento di Chimica Inorganica, Metallorganica e Analitica (oggi di Scienze Chimiche) dell'Università di Padova con una borsa di studio Eniricerche. Dopo il servizio militare (1988/89) vi prese servizio nel 1990 come Ricercatore Universitario; dal 2002 è Professore Associato di Chimica Inorganica.
Nell'a.a. 2013/14 ha tenuto gli insegnamenti di Chimica Inorganica II (Laurea in Chimica), di Chimica e Tecnologia della Catalisi (Laurea in Chimica Industriale) e di Didattica e Laboratorio di didattica della Chimica (Percorso Abilitante Speciale di Matematiche e Scienze nella Scuola Secondaria di Primo Grado).

È attualmente membro della Giunta del Dipartimento di Scienze Chimiche dell'Università di Padova, delegato alle attività di Stage per i Corsi di Studio in Chimica e Chimica Industriale e Presidente della Commissione Lauree Chimiche.

È organizzatore dal 2009 delle attività del Dipartimento di Scienze Chimiche convenzionate con il Comune di Padova nell'ambito del programma "Vivipadova - Un'aula grande come la mia città".

È stato curatore delle prime quattro edizioni (2008-2011) della manifestazione divulgativa "Non è magia, è Chimica", organizzata dal Dipartimento di Scienze Chimiche.

[1] P. Centomo, V. Nese, S. Sterchele, M. Zecca, Resin-Based Catalysts for the Hydrogenolysis of Glycerol to Propylene Glycol, Top. Catal. 56 (2013) 822–830.
[2] P. Centomo, I. Bonato, L. Hankova, L. Holub, K. Jerabek, M. Zecca, Novel Ion-Exchange Catalysts for Reactions Involving Lipophilic Reagents: Perspectives in the Reaction of Esterifications of Fatty Acids with Methanol, Top. Catal. 56 (2013) 611–617.
[3] P. Centomo, K. Jerabek, D. Canova, A. Zoleo, A.L. Maniero, A. Sassi, et al., Highly Hydrophilic Copolymers of N,N-Dimethylacrylamide, Acrylamido-2-methylpropanesulfonic acid, and Ethylenedimethacrylate: Nanoscale Morphology in the Swollen State and Use as Exotemplates for Synthesis of Nanostructured Ferric Oxide, Chem.-Eur. J. 18 (2012) 6632–6643.
[4] M. Bortolus, P. Centomo, M. Zecca, A. Sassi, K. Jerabek, A.L. Maniero, et al., Characterisation of Solute Mobility in Hypercross-Linked Resins in Solvents of Different Polarity: Two Promising Supports for Catalysis, Chem.-Eur. J. 18 (2012) 4706–4713.
[5] I. Concina, M. Zecca, Stabilisation of monometallic nanoparticles by polyamide 6, J. Nanopart. Res. 13 (2011) 1289–1300.
[6] P. Centomo, P. Canton, M. Ferroni, M. Zecca, Template controlled synthesis of monometallic zerovalent metal nanoclusters inside cross-linked polymer frameworks: the effect of a single matrix on the size of different metal nanoparticles, New J. Chem. 34 (2010) 2956–2961.
[7] P. Centomo, M. Zecca, M. Kralik, D. Gasparovicova, K. Jerabek, P. Canton, et al., Cross-linked poly-vinyl polymers versus polyureas as designed supports for catalytically active M-0 nanoclusters Part II. Pd-0/cross-linked poly-vinyl polymers versus Pd-0/EnCat (TM) 30NP in mild hydrogenation reactions, J. Mol. Catal. A-Chem. 300 (2009) 48–58.
[8] P. Centomo, M. Zecca, B. Corain, Template Controlled Synthesis (TCS) of size-controlled metal nanoclusters: preparation of nanostructured metals supported by inorganic supports, J. Clust. Sci. 18 (2007) 947–962.
[9] P. Centomo, M. Zecca, S. Lora, G. Vitulli, A.M. Caporusso, M.L. Tropeano, et al., Novel Pt-0 catalysts supported on functional resins for the chernoselective hydrogenation of citral to the alpha, beta-unsaturated alcohols geraniol and nerol, J. Catal. 229 (2005) 283–297.
[10] P. Centomo, L. Nodari, U. Russo, M. Zecca, B. Corain, Inorganic-organic interpenetrating frameworks: oxi-hydroxide iron(III) inside poly-4-vinylpyridine-methacrylic acid-N,N ’-methylenebisacrylamide. Part I: Synthesis and macrostructure, Compos. Interfaces. 11 (2005) 617–629.
[11] A.M. Caporusso, P. Innocenti, L.A. Aronica, G. Vitulli, R. Gallina, A. Biffis, et al., Functional resins in palladium catalysis: Promising materials for Heck reaction in aprotic polar solvents, J. Catal. 234 (2005) 1–13.
[12] A. Biffis, M. Zecca, M. Basato, Palladium metal catalysts in Heck C-C coupling reactions, J. Mol. Catal. A-Chem. 173 (2001) 249–274.
[13] A. Biffis, M. Zecca, M. Basato, Metallic palladium in the Heck reaction: Active catalyst or convenient precursor?, Eur. J. Inorg. Chem. (2001) 1131–1133.
[14] M. Zecca, R. Fisera, G. Palma, S. Lora, M. Hronec, M. Kralik, Activity enhancement by the support in the hydrogenation of C=C bonds over polymer-supported palladium catalysts, Chem.-Eur. J. 6 (2000) 1980–1986.
[15] A. Biffis, B. Corain, M. Zecca, C. Corvaja, K. Jerabek, On the Macromolecular Structure and Molecular Accessibility of Swollen Microporous Resins - a Combined Esr-Isec Approach, J. Am. Chem. Soc. 117 (1995) 1603–1

L'attività scientifica di Marco Zecca (MZ) è stata orientata verso le applicazioni catalitiche dei metalli di transizione.
MZ ha partecipato a indagini sulle sintesi e applicazioni catalitiche di complessi di palladio e rodio. In particolare alcuni complessi di palladio sono stati impiegati nella reazione di Heck omogenea, insieme ad altri catalizzatori eterogenei (palladio supportato su resine).
MZ si è tuttavia prevalentemente interessato alle sintesi, caratterizzazione e applicazioni di catalizzatori a base di metalli di transizione e resine, sotto forma di complessi immobilizzati o di nanoparticelle supportate. In particolare, in collaborazione con il Prof. Milan Kràlik (Slovak University of Technology, Bratislava) fu studiata l'idrogenazione di composti nitroaromatici e alcheni, in cui si scoprì l'effetto di promozione da parte dei gruppi funzionali del supporto polimerico, successivamente approfondito in nell'ambito dell'idrogenazione regioselettiva di aldeidi α,β-insature, in collaborazione con l'Università di Messina e della reazione di Heck, in collaborazione con l'Università di Pisa. MZ ha partecipato a indagini sulla accessibilità molecolare di catalizzatori basati su resine rigonfiabili, in collaborazione con il Dr. Karel Jeřábek (Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca, Praga), contribuendo allo sviluppo di un modello di mobilità molecolare all'interno dei materiali polimerici utile a interpretarne il comportamento come supporti catalitici. Attualmente MZ sta lavorando su catalizzatori metallici supportati da polimeri per la sintesi diretta di idrogeno perossido e la trasformazione di glicerolo in prodotti chimici di più alto valore aggiunto. Su questo tema è stato Coordinatore Locale in un “Progetto di Rilevante Interesse Nazionale” (2008).
I risultati dell'attività scientifica di MZ sono illustrati in 79 pubblicazioni, comprendenti 67 articoli in riviste con peer-reviewing e censite da JCR, 2 capitoli di libro su invito, 2 brevetti, 6 proceedings di conferenze internationali, 1 articolo in un giornale nazionale. È co-autore di una rassegna sulla reazione di Heck con catalizzatori eterogenei premiata nel 2006 come l'articolo più citato del "Journal of Molecular Catalysis A: General" nel lustro 2001-2005.