Presentazione

  Caratteristiche e finalità

Il corso di laurea magistrale in Scienza dei materiali ha l'obiettivo di formare laureati con competenze di alto livello nel campo della ricerca e sviluppo di materiali funzionali innovativi. Si tratta di un settore strategico nell'innovazione, che richiede una preparazione fortemente multidisciplinare, caratterizzata dalla conoscenza degli sviluppi più recenti della ricerca scientifica, con attenzione alla sostenibilità dei processi e delle tecnologie. 

La didattica è condotta da un insieme multidisciplinare di docenti che operano in gruppi di ricerca all’avanguardia nello sviluppo di materiali nell’ambito delle nanotecnologie, della fotonica, dell’elettronica, della scienza delle superfici e dei materiali per l’energetica. Questo permette allo studente un contatto diretto con la ricerca più avanzata nei vari settori.

E’ presente un curriculum internazionale, in collaborazione con l'Università Justus Liebig di Giessen (Germania), che consente di ottenere, oltre alla laurea magistrale, il titolo tedesco di Master of science. 

Sono inoltre disponibili, anche grazie a collaborazioni dei docenti del corso di studi, varie opportunità per svolgere la tesi di laurea o parte di essa presso Università e centri di ricerca internazionali.

L’iscrizione è aperta a laureati triennali in Scienza dei Materiali oppure in altre discipline tecnico-scientifiche, che possiedano una solida cultura nelle materie di base (chimica, fisica, matematica). Informazioni più dettagliate si trovano nel regolamento. Dall'anno accademico 2021/22 sarà attivo un tutorato specifico per supportare l'attività formativa di studenti della laurea magistrale provenienti da altre lauree triennali, come chimica e fisica.  

La formazione può essere completata frequentando Master su temi specifici o Dottorati di Ricerca, in Italia o all’estero. La preparazione interdisciplinare permette ai laureati magistrali di accedere, oltre che a Corsi di Dottorato in Scienza e in Ingegneria dei Materiali e in Nanoscienze, anche a dottorati di ambito Chimico e di ambito Fisico.

I corsi proposti comprendono un primo blocco di insegnamenti obbligatori, in cui lo studente acquisisce conoscenze e competenze avanzate sulle proprietà dei materiali e sulle tecniche di sintesi e di indagine sperimentale dei materiali.

Un secondo blocco si concentra su tematiche di carattere più specialistico, anche attraverso gli insegnamenti opzionali, che permettono allo studente di definire un percorso di studi sulla base dei propri interessi culturali o professionali.

L’offerta erogata dal Corso di studi include l’approfondimento di tematiche quali: 

- sintesi, caratterizzazione e applicazioni di materiali nanostrutturati;
- materiali e tecniche per la produzione, la trasformazione e l’accumulo di energia;
- materiali supramolecolari e materiali organici per l’elettronica;
- materiali per applicazioni avanzate in fotonica e calcolo quantistico;
- fisica e tecnologia dei dispositivi a semiconduttori;
- chimica delle superfici e catalisi;
- tecniche ottiche e di microscopia per la caratterizzazione dei materiali;
- progettazione di materiali, anche mediante l’uso di tecniche di simulazione computazionale.

L’inclusione di insegnamenti erogati da altri corsi di studio dell'Ateneo permette di estendere l’offerta a altre tematiche, per esempio di tipo biomedico e nano-biotecnologico.

Il percorso formativo si completa con la prova finale, nella forma di una tesi sperimentale o teorica/computazionale da svolgere presso l'università o aziende ed enti esterni.

Di seguito si possono scaricare la scheda completa del corso di laurea e il syllabus degli insegnamenti:
scheda completa del corso di laurea (magistrale)

syllabus degli insegnamenti (laurea magistrale)

  Ambiti occupazionali

Il laureato magistrale in Scienza dei Materiali è in grado di inserirsi in realtà produttive o di ricerca, portando:

- una solida preparazione di base di tipo chimico e fisico;
- conoscenze su un’ampia gamma di materiali (metalli, polimeri, semiconduttori, vetri, ceramici, compositi, film sottili);
- competenze nella progettazione, sintesi, produzione e trasformazione di materiali;
- competenze in tecniche avanzate di analisi strumentale di materiali; 
- competenze in settori innovativi quali nanotecnologie, biomedicina, fotovoltaico e in generale materiali per l’energetica e la sostenibilità ambientale;
- caratteristiche di flessibilità e capacità di confrontarsi con linguaggi diversi, con un atteggiamento proattivo rivolto alla soluzione dei problemi.

I laureati trovano impiego in realtà produttive nazionali e internazionali che operano nel settore dei materiali plastici, metallici, ceramici e polimerici, dei materiali per l’elettronica, l’elettricità, le telecomunicazioni e l’edilizia, dell’ingegneria meccanica o industriale, della metallurgia, della salute, dell’energia, dei beni culturali e dell’automobilismo. A livello locale, tra i settori specifici di impiego ci sono quelli dei metalli preziosi, dell’occhialeria e dei materiali per lo sport.

Il laureato in Scienza dei materiali è di solito inserito nei reparti di controllo qualità e di ricerca e sviluppo, e si occupa, anche con ruoli di responsabilità, della gestione di esperimenti anche complessi e della progettazione avanzata e produzione di materiali. Si può inoltre occupare di innovazione tecnologica e di proprietà intellettuale.

La qualità e le competenze dei laureati in Scienza dei Materiali sono molto apprezzate anche per attività di ricerca e permettono loro di trovare impiego in questo ambito, a livello accademico e industriale.

CONTATTI

La Presidente del corso di laurea magistrale in Scienza dei Materiali è la Prof.ssa Antonella Glisenti (antonella.glisenti@unipd.it - tel. 049 827 5176)

La segreteria didattica si trova al 1° piano del Dipartimento di Scienze Chimiche (didattica.chimica@unipd.it - tel. 049 827 5197 - 5052 - 5753 - 5750).

La segreteria studenti si trova in via Lungargine del Piovego, 2/3 (scienze.studenti@unipd.it - tel. 049 827 6444).

Rappresentanti degli studenti:

LEONARDO MEROLA  leonardo.merola@studenti.unipd.it
MARCO NALESSO   marco.nalesso.1@studenti.unipd.it